Introduzione: Questa tesi non ha l’ambizione di essere più di una goccia nel mare. Ma se Greta Thunberg, la studentessa svedese iniziatrice della protesta Skolstrjk för klimatet (sciopero della scuola per il clima), ha insegnato ai grandi della Terra che «nessuno è troppo piccolo per fare la differenza1» allora anche quella goccia può sperare di essere utile. Non si cambia di certo il mondo con una tesi di master, ma si può provare a scoprire qualcosa in più. La domanda a cui tenterò di rispondere nei capitoli che seguiranno è la seguente: Eni S.p.A. è l’attore che investe di più in comunicazione sui temi di energia e ambiente in Italia? Le tematiche ambientali, e nello specifico quelle relative all’energia, hanno un ruolo speciale nell’ambito della comunicazione della scienza, non solo perché l’emergenza climatica si impone progressivamente con maggiore urgenza all’attenzione della collettività, ma anche perché si tratta di argomenti strettamente legati al sistema politico ed economico. L’individuazione delle modalità e strategie adeguate per diffondere una conoscenza delle questioni ecologiche e delle pratiche di rispetto dell’ambiente è una tematica che da lungo tempo è al centro dei dibattiti della comunicazione della scienza. L’ideazione e la realizzazione di messaggi che spingano all’azione e promuovano l’engagement dei destinatari della comunicazione non può basarsi infatti sulla mera diffusione di informazioni tecnico-scientifiche di fatti o eventi che riguardino l’ambiente. Nello specifico la letteratura sulla comunicazione della scienza riguardante la percezione del cambiamento climatico ha mostrato come gli individui siano spinti ad agire da dinamiche che in parte prescindono dalla competenza e dalle conoscenze che vengono trasmesse...

La comunicazione di Eni nei temi di energia e ambiente(2019 Jun 28).

La comunicazione di Eni nei temi di energia e ambiente

-
2019

Abstract

Introduzione: Questa tesi non ha l’ambizione di essere più di una goccia nel mare. Ma se Greta Thunberg, la studentessa svedese iniziatrice della protesta Skolstrjk för klimatet (sciopero della scuola per il clima), ha insegnato ai grandi della Terra che «nessuno è troppo piccolo per fare la differenza1» allora anche quella goccia può sperare di essere utile. Non si cambia di certo il mondo con una tesi di master, ma si può provare a scoprire qualcosa in più. La domanda a cui tenterò di rispondere nei capitoli che seguiranno è la seguente: Eni S.p.A. è l’attore che investe di più in comunicazione sui temi di energia e ambiente in Italia? Le tematiche ambientali, e nello specifico quelle relative all’energia, hanno un ruolo speciale nell’ambito della comunicazione della scienza, non solo perché l’emergenza climatica si impone progressivamente con maggiore urgenza all’attenzione della collettività, ma anche perché si tratta di argomenti strettamente legati al sistema politico ed economico. L’individuazione delle modalità e strategie adeguate per diffondere una conoscenza delle questioni ecologiche e delle pratiche di rispetto dell’ambiente è una tematica che da lungo tempo è al centro dei dibattiti della comunicazione della scienza. L’ideazione e la realizzazione di messaggi che spingano all’azione e promuovano l’engagement dei destinatari della comunicazione non può basarsi infatti sulla mera diffusione di informazioni tecnico-scientifiche di fatti o eventi che riguardino l’ambiente. Nello specifico la letteratura sulla comunicazione della scienza riguardante la percezione del cambiamento climatico ha mostrato come gli individui siano spinti ad agire da dinamiche che in parte prescindono dalla competenza e dalle conoscenze che vengono trasmesse...
2018/2019
Casasole, Giulia
Sturloni, Giancarlo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Casasole_tesi.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi
Licenza: Non specificato
Dimensione 1.53 MB
Formato Adobe PDF
1.53 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11767/95983
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact